Dello Scompiglio

Dello Scompiglio

SHOP

 x

2022 1200x300 BANNER leggere il teatro 01

Leggere il teatro

laboratori
diretti da Jean-Paul Denizon

1° incontro : 15–18 febbraio 2024
2° INCONTRO : 16-19 MAGGIO 2024
3° incontro : 18–21 luglio 2024
4° incontro : 10–13 ottobre 2024


L’Associazione Culturale Dello Scompiglio propone 4 laboratori diretti da Jean-Paul Denizon.

La proposta nasce con l’intento di proseguire il lavoro avviato nell’ottobre 2022 e proseguito a luglio 2023 con un laboratorio residenziale della durata di dieci giorni. Si svolgerà nella formula di 4 incontri annuali con scadenza ogni 3 mesi circa e durata dal giovedì alla domenica, a partire dal mese di febbraio. L’obiettivo degli incontri è di consolidare le competenze acquisite, stabilire una continuità, approfondire i testi già affrontati e integrarne di nuovi.

I laboratori sono indirizzati a attori, registi, autori e ai pedagoghi, ma è aperto a chiunque sia interessato.

Contrariamente ad un romanzo dove la storia, pagina dopo pagina, riesce a coinvolgerci in un viaggio meraviglioso, soprattutto se l'autore è un grande autore, un testo teatrale è meno facile alla lettura. Un testo teatrale richiede un vero lavoro. Poche sono le descrizioni, rare o inesistenti le didascalie, come in Shakespeare per esempio. Ci troviamo di fronte ad una successione di parole, frasi, monologhi, dialoghi tra persone che semplicemente parlano.

Il testo, è vero, può fornirci alcune informazioni (luoghi, umori, sentimenti, emozioni, spostamenti...) ma il senso profondo della storia, la sua ragione d'essere spesso ci sfugge. La comprensione di ciò che leggiamo può rivelarsi ardua.

E la difficoltà risiede in gran parte nel fatto che non sappiamo immaginare la vita di personaggi che, contrariamente a quelli dei romanzi, dovranno prendere vita sulla scena. I personaggi di un testo teatrale alla semplice lettura infatti sembrano non avere consistenza, non esistono ancora, come non esistono le relazioni fra di essi, i pensieri che li abitano, le emozioni che li scuotono, il senso che danno a ciò di cui parlano.

Tuttavia è possibile trovare tra le righe di un testo le indicazioni che ci permettono di dare corpo e vita ad un personaggio. Leggere il teatro si apprende. In ciò consiste questo primo momento della nostra attività laboratoriale, durante la quale sarà proposta una selezione di testi teatrali, contemporanei e non.

2024_02_Denizon

2024_02_Denizon 20240215_164327.jpg2024_02_Denizon 20240215_172737.jpg2024_02_Denizon 20240215_172600.jpg2024_02_Denizon 20240215_154128.jpg2024_02_Denizon 20240215_164344.jpg2024_02_Denizon 20240215_164046.jpg2024_02_Denizon 20240215_172840.jpg2024_02_Denizon 20240215_173417.jpg2024_02_Denizon 20240215_173557.jpg2024_02_Denizon 20240215_172821.jpg2024_02_Denizon 20240215_151732.jpg2024_02_Denizon 20240215_151722.jpg2024_02_Denizon 20240215_172859.jpg

Jean-Paul Denizon inizia la sua carriera con Peter Brook, che lo dirige in «La Cerisaie», «La tragédie de Carmen», il «Mahabharata» e «La tempête». All’attività di attore affianca molto presto quella di assistente alla regia, sempre insieme al Maestro, per poi intraprendere la carriera indipendente di regista, nonché di drammaturgo e insegnante. Con le sue regie (in Francia, Germania, Lussemburgo, Svezia, Grecia, Italia, etc.) le conferenze, i laboratori, anch'essi in tutta Europa, Jean-Paul Denizon propone un approccio sensibile al testo e al rapporto tra l’attore e la scena. Secondo Jean-Paul Denizon il lavoro dell'attore, "essere umano che racconta di altri esseri umani", consiste nel creare una relazione equilibrata ed intelligente tra gli elementi costitutivi del nostro essere: mondo affettivo, mente e corpo. "Ricercare e trovare questo equilibrio che permette all'attore di liberare la propria espressione è la base del nostro lavoro". Un lavoro e una pratica concreta volte alla ricerca delle sfumature inaspettate che si nascondono tra le righe di ogni testo, al fine di proporre una lettura e un'interpretazione dei personaggi viva e profonda


Quote di iscrizione

Il progetto si avvierà con la presenza minima di 10 partecipanti, e con un massimo di 20 partecipanti.

€ 60,00 per ciascun laboratorio, da versare al momento dell’iscrizione


Modalità di partecipazione

 Per partecipare si prega di inviare la seguente documentazione:

- Lettera Motivazionale
- Modulo di iscrizione, correttamente compilato e sottoscritto

Le persone interessate possono iscriversi attraverso l’invio della documentazione richiesta, sottoscritta in originale in ogni parte, via email e in un unico file pdf (massimo 6 MB) all’indirizzo: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Le domande di partecipazione dovranno pervenire all’Associazione Culturale Dello Scompiglio, rispettivamente per i 4 laboratori, entro il 31 gennaio  / 6 maggio / 8 luglio / 1 ottobre 2024.


Orari delle sessioni di lavoro

giovedì ore 14.00-18.00
venerdì ore 10.00-13.00 / 14.00-18.00
sabato ore 10.00-13.00 / 14.00-18.00
domenica ore 10.00-16.00


Per scaricare il modulo d'iscrizione e l’informativa privacy


Informazioni

Associazione Culturale Dello Scompiglio
direttrice artistica Cecilia Bertoni
Via di Vorno, 67 | 55012 Vorno, Capannori (LU)
tel. 0583971475 | 0583971125
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
Tenuta Dello Scompiglio

 

 

DELLO SCOMPIGLIO

2021 vimeo     instagram cultura1     instagram cultura1     telegram     2021 vimeo     issuu

 

 

 

CUCINA +39 338 6118730

ASSOCIAZIONE CULTURALE +39 0583 971475

SPE +39 0583 971125

LANDandFOREST +39 338 7884066

via di Vorno 67   55012 Vorno, Capannori (LU)     ©2024 Privacy Policy - Cookie Policy
×