logovert

Terra e foresta

Orto Biologico

L’orto Dello Scompiglio nasce nel 2007, con l’idea di una produzione biologica e sostenibile incentrata sul rispetto dell’equilibrio del suolo e dell’ambiente. Gli ortaggi coltivati sono per lo più appartenenti a varietà antiche, tipiche e locali. Le coltivazioni seguono l’andamento stagionale, con tecniche agronomiche poco impattanti per l’ecosistema. Le verdure così prodotte sono le protagoniste delle creazioni gastronomiche della Cucina Dello Scompiglio.

Varietà coltivate – Ogni anno, in collaborazione con la Cucina, si valuta quali cultivar mettere a dimora per una ricerca di sapori sempre nuovi, con attenzione alle varietà antiche e dimenticate. Tra gli ortaggi che trovano posto ogni anno nell’orto Dello Scompiglio, lo zucchino Alberello di Sarzana, con frutti allungati di colore verde chiaro, pregevole dal punto di vista organolettico e resistente a intemperie e malattie; il cavolo nero toscano, protagonista di molte creazioni della Cucina; la melanzana violetta di Firenze, una antica varietà toscana conosciuta anche con il nome di "prospera" o "prosperosa"; il pomodoro canestrino di Lucca, noto anche come "cresputo" o "costoluto", dal sapore inconfondibile.

Tecniche agronomiche – L’orto è lavorato secondo cicli colturali di quattro anni, che preservano il prezioso quanto fragile equilibrio del suolo. Nello stesso campo, di anno in anno, si avvicendano piante cosiddette miglioratrici (come le leguminose), chiamate così perché hanno la capacità di rigenerare le risorse del terreno e la sua naturale fertilità; un orto invernale coltivato prevalentemente a crucifere, apiaceae, asteraceae (cioè ortaggi della stessa famiglia dei cavoli, dei finocchi e dell’insalata), che con le loro radici arieggiano e migliorano la struttura del terreno; un orto estivo di solanaceae, liliaceae, cucurbitaceae chenopodiaceae (cioè piante della stessa famiglia delle patate e melanzane, degli agli e delle cipolle, delle zucche e delle zucchine, delle bietole e degli spinaci), che necessitano di lavorazioni del terreno con le quali si ripristina la sua struttura profonda, per finire con un nuovo impianto di miglioratrici, con cui si conclude il ciclo.

Serra fredda – Volutamente priva di impianti di riscaldamento, la serra fredda sfrutta la luce solare per supportare la crescita delle piante in maniera efficace e poco invasiva. Dotata di una tecnologia che monitora la temperatura in maniera automatica, può regolare l’apertura delle pareti per aumentare o diminuire il calore, in funzione delle coltivazioni che ospita. La serra fredda viene usata per proteggere le colture più delicate e sensibili, come le insalate e le piante aromatiche, dalle temperature rigide della cattiva stagione e per mantenere una continuità di produzione nel periodo autunnale ed invernale.


Orto

Orto ORTO_2.jpgOrto ORTO_6.jpgOrto acf27891-9936-40df-980d-b56843a5f729.jpgOrto IMG_0778.jpgOrto ORTO_2.jpgOrto 94833595-cb17-4785-ba29-84dfdc3cf35e.jpgOrto 920eedfd-48af-4e55-9561-138cac6e498b.jpgOrto c7eeb46b-26bf-449c-8efb-975f97d9f589.jpgOrto 1c8543cd-7f68-4493-b1a8-e54f2f715dcb.jpgOrto IMG_0822.jpgOrto 94833595-cb17-4785-ba29-84dfdc3cf35e.jpgOrto DSC_0093.jpgOrto ea9cf064-569b-4c57-b93b-c0072341fdea.jpgOrto P1040775.jpgOrto P1040773.jpgOrto 3cce2b99-3418-48ee-892f-37709ff3a7f7.jpgOrto _DSC5657.jpgOrto DSC_0093.jpgOrto P1040798.jpgOrto _DSC5711.jpgOrto 70d8022b-cfe4-4dbd-b159-39202474467a.jpgOrto IMG_0824.jpgOrto ORTO_4.jpgOrto DSC_0049.jpgOrto 70d8022b-cfe4-4dbd-b159-39202474467a.jpgOrto DSC_4930.jpgOrto 5cd1c302-562a-4422-9d80-d0d195946131_1.jpgOrto _DSC5669.jpgOrto _DSC1549.jpgOrto 26551fa5-2b17-4acd-aa7d-dc9fb877af16.jpgOrto DSC_4930.jpgOrto IMG_0824.jpgOrto P1040775.jpgOrto DSC_0049.jpgOrto _DSC5711.jpgOrto ab705e45-e248-4fb7-b322-86c4e7276b43.jpgOrto ORTO_6.jpgOrto _DSC5657.jpgOrto ba2bd77a-b0c5-45da-a4de-4f3d158878ff.jpgOrto 920eedfd-48af-4e55-9561-138cac6e498b.jpgOrto P1040798.jpgOrto ORTO_4.jpgOrto P1040773.jpgOrto 3cce2b99-3418-48ee-892f-37709ff3a7f7.jpgOrto ba2bd77a-b0c5-45da-a4de-4f3d158878ff.jpgOrto feb1bc1f-49bd-4a9c-97d4-23c5d7ccff4e.jpgOrto acf27891-9936-40df-980d-b56843a5f729.jpgOrto feb1bc1f-49bd-4a9c-97d4-23c5d7ccff4e.jpgOrto 26551fa5-2b17-4acd-aa7d-dc9fb877af16.jpgOrto c7eeb46b-26bf-449c-8efb-975f97d9f589.jpgOrto _DSC5669.jpgOrto _DSC1549.jpgOrto ea9cf064-569b-4c57-b93b-c0072341fdea.jpgOrto 5cd1c302-562a-4422-9d80-d0d195946131_1.jpgOrto IMG_0822.jpgOrto 1c8543cd-7f68-4493-b1a8-e54f2f715dcb.jpgOrto IMG_0778.jpgOrto ab705e45-e248-4fb7-b322-86c4e7276b43.jpg

 

Cucina Dello Scompiglio

box thumbnails

La Cucina, subito fuori le mura della Tenuta, è sempre aperta prima e dopo gli spettacoli allo SPE per pranzare, fare merenda, prendere l’aperitivo o cenare nei suoi spazi interni ed esterni.


informazioni e prenotazioni
+39 0583 971473
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

si prega di attendere conferma
della vostra prenotazione

I vini Lavandaia

box thumbnails

Sono i vini prodotti negli antichi vigneti della Tenuta, recuperati e coltivati secondo i dettami dell'agricoltura biologica. 
Informazioni e vendite

-
Matteo Del Vecchio
matteo@delloscompiglio.org
+39 393 9465273
-

Daniela Tomei
daniela@delloscompiglio.org
+39 338 7884066 

Calendario

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    

TENUTA DELLO SCOMPIGLIO 
Cucina +39 0583 971473      Associazione +39 0583 971475      SPE +39 0583 971125
Terra e Foresta +39 338 7884066   

via di Vorno 67   55012 Vorno, Capannori (LU)

©2020 - Privacy e Cookie Policy