Dello Scompiglio

 x 

Carrello vuoto
 x

Dello Scompiglio

SHOP

 x

Voce, vocalità e canto

rassegna di concerti

Il titolo della rassegna musicale 2024 Dello Scompiglio - Voce, vocalità e canto - è esemplificativo di un itinerario artistico che ha al centro la voce e il canto.

Il percorso scelto non pretende di esaurire un tema così vasto e variegato, ma si propone di esplorarlo attraverso molteplici sfaccettature: la voce, il suono-verso fino alla parola, monodia e polifonia, il canto della natura, le voci nella cultura popolare, il canto strumentale.

Il primo concerto - che ha come protagonista l’ensemble UT Insieme Vocale-Consonante, diretto da Lorenzo Donati - sarà un viaggio attraverso la storia della vocalità, dall'incanto della polifonia rinascimentale di autori quali Monteverdi, de Victoria, di Lasso fino a brani dello stesso Donati e di importanti compositori del 900 quali Cage, Riley, Pärt, Glass, Sisask.

Nel secondo concerto, Il canto strumentale, il raffinato e sensibile oboe di Christian Schmitt, accompagnato dal pianoforte di Alessandra Gentile, sarà il protagonista di un viaggio dove i richiami vocali permeano ogni nota, rivelando l’affinità degli strumenti con le riverberazioni della voce umana. Come nel caso del vistuosistico brano di Holliger, dove si può udire un richiamo alla tecnica vocale del canto multifonico.

Dragon Fly ci trasporterà in una dimensione di pura gioia musicale, con il violoncello  di Naomi Berril e la viola di Danusha Waskiewicz, in questo caso strumentiste e cantanti, che si fondono in un vortice di suoni e canti di brani di generi diversi, celebrando la magia di fare musica insieme.

L’ultimo concerto sarà un vero e proprio inno alla natura. Il pianista Ciro Longobardi presenta un programma che comprende, oltre a opere di Shumann e Debussy, estratti del Catalogue d'Oiseaux di Messiaen, ispirato ai meravigliosi canti degli uccelli che il compositore francese considerava come i più grandi musicisti che Dio avesse mai creato sulla terra, capaci di una ricchezza di articolazione e di espressione spesso preclusa agli esseri umani.

Appuntamento in autunno per continuare questo meraviglioso viaggio nel mondo della voce e del canto.

Antonio Caggiano

direttore artistico per l'attività musicale Dello Scompiglio


sabato 8 GIUGNO 2024  
ore 19.30

concerto

Oiseaux exotique

I luoghi, le ore, il canto
 

Programma

Catalogue d'Oiseaux di Messiaen e osservazione/ascolto ornitologico dal vivo negli spazi della Tenuta Dello Scompiglio

Olivier Messiaen                 
da Catalogue d'Oiseaux
L'Alouette Lulu
| Le Traquet Stapazin | Le Merle Bleu

Robert Schumann              
Gesänge der Frühe op. 133

Claude Debussy                 
Estampes 

-

Ciro Longobardi pianoforte

introduzioni scientifiche dell'ornitologo Davide Aldi

2024_I luoghi, le ore, il canto

2024_I luoghi, le ore, il canto Ciro_Longobardi_copyright_Riccardo_Siano.jpg2024_I luoghi, le ore, il canto Vito_Lorusso_Milano_Musica_Ciro_Longobardi_01012015_023.jpg2024_I luoghi, le ore, il canto Vito_Lorusso_Milano_Musica_Ciro_Longobardi_01012015_014.jpg2024_I luoghi, le ore, il canto Ciro_Longobardi_copyright_Pietro_Previti_2.jpg

La composizione del Catalogue d'Oiseaux iniziò dopo un lungo periodo di studio e trascrizione di canti di uccelli di Francia. Appassionato ornitologo e fervente cattolico, Messiaen considerava i volatili come i più grandi musicisti che Dio avesse mai creato sulla terra, capaci di una ricchezza di articolazione e di espressione spesso preclusa agli esseri umani. Ma il Catalogue è anche un inno ai luoghi, alla natura francese: nelle parole del compositore, ciascun "solista" è rappresentato nel suo habitat, circondato dagli altri volatili legati alla stessa regione. E allora in questi brani troviamo rappresentazioni efficacissime, legate a una profonda sensibilità coloristica, non solo dei luoghi della natura ma anche dello scorrere del tempo: attraverso la descrizione del ciclo solare, alcuni brani descrivono archi temporali che vanno da mattino a sera, o dalla notte alla notte seguente.

Più soggettivo l'approccio schumanniano, che nei Canti del mattino intende tradurre in suoni le sensazioni e i sentimenti dell'artista al momento del risveglio, legando anch'egli allo scorrere del tempo l'idea di un canto metaforico.

E ancora ai luoghi e alle ore sono legati i brani delle Estampes, cartoline immaginarie di viaggi mai realizzati. A una efficacissima rappresentazione di paesaggi orientali segue una serenata "destrutturata" (ancora il canto) in cui eventi sonori si avvicendano in dissolvenza incrociata in quel di Granada, mentre nell'ultimo brano si sentono echi di canzoni infantili nel turbinare di un temporale sui giardini di Normandia.


Biglietti
intero: euro 15,00
ridotto: euro 10,00

Contatti e prenotazioni
Biglietteria SPE - Spazio Performatico ed Espositivo
tel. +39 0583 971125
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Associazione Culturale Dello Scompiglio
Via di Vorno, 67 – Vorno, Capannori (LU)
tel. +39 0583 971475
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

 

DELLO SCOMPIGLIO

2021 vimeo     instagram cultura1     instagram cultura1     telegram     2021 vimeo     issuu

 

 

 

CUCINA +39 338 6118730

ASSOCIAZIONE CULTURALE +39 0583 971475

SPE +39 0583 971125

TERRAeFORESTA +39 338 7884066

via di Vorno 67   55012 Vorno, Capannori (LU)     ©2024 Privacy Policy - Cookie Policy
×