Dello Scompiglio

Dello Scompiglio

TENUTA DELLO SCOMPIGLIO   

27 APRILE - 2 GIUGNO 2019

Titta Cosetta Raccagni
I cannibali

progetto vincitore del bando della morte e del morire

Titta Cosetta Raccagni  ideazione, ricerca, coordinamento artistico
Roberto Odorico  ricerca materiali, organizzazione ed allestimenti tecnico-biologici
Elia Gasperini  ricerca materiali ed assistenza tecnica (Ekoland)

foto BlaqueX


Quale corpo ha statuto legale e politico? Quale corpo ha oggi il diritto di vivere?

Il migrante che attraversa il Mediterraneo per cercare una nuova vita nella Fortezza Europa e che invece trova la morte nelle acque del mare è un'immagine simbolo di quella che, insieme al filosofo Paul B. Preciado, definiamo come necropolitca. La necropolitica è la condizione in cui la sovranità si arroga il potere di dare la morte: la logica della frontiera e la sovranità degli stati Europei ne sono un esempio.

L'opera I cannibali nasce da una visione cruda e disturbante che viene restituita attraverso un simulacro di un corpo che diventa simbolo del migrante ma anche di noi tutti, di chi siamo ora, dell'umanità intera in questo Terzo millennio.
Un'umanità in bilico tra il potersi riprodurre (artificialmente) all'infinito attraverso le nuove tecnologie e il rischio di potersi estinguere molto presto, se non cambieremo le nostre abitudini di vita e il nostro impatto devastante sul pianeta.
I cannibali è dunque anche un'opera specchio, che si introduce in queste riflessioni e che diventa essa stessa parte di questa contraddizione, (ri) producendo un ciclo di morte e vita in una vasca d'acquario.

E se noi umani siamo una specie in via d'estinzione, sarà la natura ariprendersi il sopravvento?


Titta, milanese, laureat* in Storia del Cinema, artista e attivista. Ha fatto sperimentazione e ricerca in ambito video realizzando documentari, corti, videoinstallazioni. Da persona gender fluid negli ultimi anni ha focalizzato la propria ricerca sull'identità, la sessualità e la pornografia esplorando al contempo altri linguaggi artistici. Con Diario blu(E), opera filmica autobiografica, ha partecipato tra gli altri al Torino film festival, Visions du réel, Filmmaker festival, Festival Mix. Pornopoetica è il suo attuale progetto tra video, installazione, performance e fotografia. Diario blu(e) e Pornopoetica nascono dal precedente bando Dello Scompiglio "Assemblaggi provvisori". I cannibali è la sua prima opera materica.


Titta Cosetta Raccagni - I cannibali

Titta Cosetta Raccagni - I cannibali DSC_8722-01.jpgTitta Cosetta Raccagni - I cannibali DSC_8734-01.jpgTitta Cosetta Raccagni - I cannibali DSC_8708-01.jpg

 

DELLO SCOMPIGLIO

CUCINA CULTURA
2021 vimeo     instagram cultura1     instagram cultura1     telegram     2021 vimeo     issuu fbcucina     instagram cucina1 fbcultura

 

 

 

CUCINA +39 338 6118730   |   ASSOCIAZIONE CULTURALE +39 0583 971475   |     SPE +39 0583 971125   |     TERRAeFORESTA +39 338 7884066   

via di Vorno 67   55012 Vorno, Capannori (LU)     ©2021  Privacy - Cookie Policy

×

CONTATTI
BIGLIETTERIA SPE

+39 0583 971125

biglietteria@delloscompiglio.org

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.