logovert

TENUTA DELLO SCOMPIGLIO - SPAZI ESTERNI DELLA TENUTA  
DALLE ORE 16.00

28 SETTEMBRE 2019

Francesco Lauretta
In hora mortis

progetto vincitore del bando della morte e del morire

performer  Francesco Lauretta
musiche   Diego Dall’Osto
flauto  Teresa Morandini
costumi
e Caronte  Francesco Campidori

2019 DMDM 32
foto di Paolo Giorgio


Quando ti ritraggo morto gli altri si sorprendono ancora vivi

Come uno spettro, galante, Caronte attende i vivi radunatisi ai piedi della morbida collinetta che si erge davanti all’ingresso della casa rossa Dello Scompiglio. Null’altro. Lentamente e silenziosamente il processo comincia a formarsi: passo dopo passo, lo spettro guida gli altri, ora fermandosi come colpito da un riflesso vitale ora accelerando il passo per non dimenticare infine il traguardo. Il pubblico dei vivi - molti dei quali cadranno - zoppicherà dietro luiseguendo silenziosi la processione che lentamente li trasformerà in anime vive-morte. Ad attenderli, dopo un cenno di benvenuto dello spettro cerimoniere, l’artista.

Elegantemente vestito di scuro, con la testa luminosa e purpurea come fuoco, illuminato, accomodato, l’artista invita i vivi a farsi morti, a stendersi, uno ad uno, su un letto candido. Lì ritrae i cadaveri e dopo ogni ritratto li lascia andare. Intorno alla scena una graziosa fanciulla, venuta da chissà quali spazi e mondi, duetta con i segni finali lasciati dall’artista, appena tracciati sui fogli e con la morte che si manifesta nelle note rimaste nell’aria della valle, lì spiegata e ampia, con flauti e incantatori. Tutto si svolge finché le tenebre non inghiottono l’intera scena dei corpi vivi e morti, e i risuscitati. Una melodia finale zampillerà nell’aria come le flebili lucette delle lucciole: tutto è finito, Signori, così è il mistero.

 

TENUTA DELLO SCOMPIGLIO 
Cucina +39 0583 971473      Associazione +39 0583 971475      SPE +39 0583 971125
Terra e Foresta +39 338 7884066   

via di Vorno 67   55012 Vorno, Capannori (LU)

©2020 - Privacy e Cookie Policy