logovert

Terra e foresta

Orto Biologico

Il nostro orto è nato nel 2007, prefiggendosi due scopi: l'affinamento e la comprensione pratica e filosofica del metodo dell'agricoltura biodinamica; la ricerca e la selezione di varietà autoctone, che altrimenti andrebbero perse.

L'equilibrio dell'ecosistema, in natura così perfetto, tra le mani dell'uomo diventa fragile, si rompe immediatamente quando si accelerano i tempi di crescita delle piante, attraverso concimazioni e potature forzate, lavorazioni del terreno costanti, che non gli permettono di riposare tra una cultura e l'altra, trattamenti fitosanitari per debellare parassiti che rendono i prodotti esteticamente meno commerciabili ecc...
Tutto questo porta in poco tempo a terreni meno fertili, provocando nelle piante la perdita della propria autoregolazione ambientale, cioè della capacità di adattarsi e di difendersi dalle avversità climatiche e parassitiche del luogo. Per queste ragioni la maggior parte dei prodotti che mangiamo oggi hanno perso la loro vitalità, la loro "energia nutrizionale", i loro sapori.


Orto

Orto alfredoPirri-71.jpgOrto DSC_0049.jpgOrto DSC_0093.jpgOrto DSC_4930.jpgOrto DSC_4933.jpgOrto IMG_0778.jpgOrto IMG_0785.jpgOrto IMG_0822.jpgOrto IMG_0824.jpgOrto P1040773.jpgOrto P1040775.jpgOrto P1040798.jpgOrto _DSC1549.jpgOrto _DSC5657.jpgOrto _DSC5669.jpgOrto _DSC5711.jpg

L'agricoltura biodinamica è in sostanza l'integrazione naturale tra la natura stessa e il lavoro dell'uomo, che per fare agricoltura è costretto a "usare" la terra come mezzo di produzione per ortaggi e frutti. L'agricoltura biodinamica è un metodo di lavoro che mira ad utilizzare la terra in maniera meno invasiva e meno aggressiva. Creiamo, in un campo artificiale, lo stesso rapporto di equilibrio e la stessa autoregolamentazione che la pianta fisiologicamente crea in natura. Il nostro orto si basa su una rotazione annuale che eseguiamo su tre campi: due settori a seminativo (una parte coltivata con varietà a ciclo annuale come il favino ed un'altra a ciclo pluriennale come un medicaio) e il terzo a orto. Utilizziamo preparati biodinamici a base di erbe e minerali, che servono per la rivitalizzazione del terreno. Lavoriamo il terreno soltanto con attrezzi che lo arieggiano e lo approfondiscono, lentamente nei tempi giusti di umidità, senza aggredire e demolire la struttura con fresature. Non utilizziamo alcun tipo di prodotti fitosanitari, tranne il rame minerale e il piretro a piccole dosi. Le piante selezionate localmente, se cresciute in maniera sana, sono completamente autosufficienti dal punto di vista nutrizionale e capaci di resistere alle principali avversità parassitarie e metereologiche. (Paolo Gaddini)

 

Cucina Dello Scompiglio

box thumbnails

La Cucina, subito fuori le mura della Tenuta, è sempre aperta prima e dopo gli spettacoli allo SPE per pranzare, fare merenda, prendere l’aperitivo o cenare nei suoi spazi interni ed esterni.


Sono previste riduzioni del 10% 
sul menu alla carta per chi presenta 
il biglietto degli spettacoli.


informazioni e prenotazioni
+39 0583 971473 / +39 338 6118730
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Calendario

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30

Tenuta Dello Scompiglio   via di Vorno 67/B 55012 Vorno, Capannori (LU) ©2013 - Privacy Policy
Cucina +39 0583 971473   Associazione +39 0583 971475   SPE +39 0583 971125