logovert

Idea generale

La Tenuta Dello Scompiglio è un’area di duecento ettari, dei quali cinquanta formano il nucleo principale. Situata nelle colline di Vorno, comprende un parco secolare con villa, aree agricole ed alcune case coloniche, boschi e zone di transizione fra natura boschiva e antichi terrazzamenti che presentano un intervento di carattere architettonico.

La Tenuta è stata durante i secoli una fattoria autosufficiente, coltivata soprattutto a oliveti, vigneti e frutteti. Negli ultimi decenni è stata abbandonata e la natura ha preso il sopravvento ricoprendo la superficie di rovi e pini. L’impronta umana influenza e struttura la natura, la quale, quando era lasciata a se stessa, riacquista il proprio dominio in maniera disordinata. Una volta che l’uomo s’intromette in un ecosistema, questo non può più ritrovare la propria autonomia. Per questo l’intento del Progetto Dello Scompiglio è di ripristinare un dialogo sia con l’ambiente attuale in tutti i suoi elementi naturali  e architettonici, che con la sua storia, cercando forme contemporanee d’interazione e di responsabilità. Una relazione d’interdipendenza, di scambio, di simbiosi e non di sfruttamento: un’interazione
fra diversi organismi. L’essere umano con il proprio organismo, fra corporeità e sensi, vissuto e aneliti, condivide con altri esseri umani l’organismo dello spazio che li nutre, li riscalda, li consola. Il dialogo e le attività con la terra, con il bosco, con la fauna, con l’elemento architettonico, le arti visive e performatiche negli spazi interni ed esterni contribuiscono a una ricerca di cultura.
Cecilia Bertoni

progetto 01


leggi l'articolo pubblicato su  Domus - settembre 2015

Tenuta Dello Scompiglio   via di Vorno 67/B 55012 Vorno, Capannori (LU) ©2013 - Privacy Policy
Cucina +39 0583 971473   Associazione +39 0583 971475   SPE +39 0583 971125