logovert

CENTRO CONGRESSI SAN MICHELETTO - LUCCA
MARTEDÌ 6 DICEMBRE 2011 ORE 17.30

Recupero e rivitalizzazione della Tenuta ex Villa Minutoli-Tegrimi  a Vorno, secondo criteri di bioarchitettura, ecologia e sostenibilità

Atti della Conferenza


Cecilia Bertoni
Ideatrice e curatrice del Progetto Dello Scompiglio, co-fondatrice, presidente e Direttore Artistico dell'Associazione Culturale Dello Scompiglio

Buonasera. Il progetto dello Scompiglio è un organismo unico che si articola in molte aree: l'apicoltura, l'agricoltura, gli orti, gli oliveti, le vigne, il vino, il ristorante, la cultura, l'energia. Tutte queste aree esistono soprattutto grazie alle persone: i contadini, gli architetti, gli ingegneri, gli idraulici, gli apicoltori, le segretarie, i danzatori, eccetera, eccetera ... 
Oggi metteremo luce sull'argomento dell'energia, dell'ecologia, dell'energia rinnovabile e sostenibile, dell'ambiente e della bioarchitettura. L'ambiente è una cosa che pervade tutte le aree della nostra vita: l'ambiente ci tocca la pelle, e quando respiriamo l'ambiente è dentro di noi per cui diventiamo un insieme con l'ambiente. E fra le altre cose questo comporta anche un aspetto di responsabilità, di gratitudine per l'ambiente, per la terra che ci sostiene, e fa sentire anche la nostra responsabilità per le generazioni future.


Arch. Beppe Caturegli, Giovannella Formica
Caturegli Formica architetti associati
Progetto e direzione artistica

Il tema del progetto, iniziato nel 2003 e tutt'ora in corso, è il tentativo di integrazione tra "cultura" e "coltura". La rivitalizzazione di un organismo architettonico e agricolo costituto da circa venticinquemila metri cubi edificati all'interno di circa due milioni di metri quadri di territorio (200 ettari) situato nel Comune di Capannori.

Il senso del progetto ha a che fare con la ricerca di una migliore comprensione delle nostre interazioni con l'ambiente. Quindi anche ripensamento delle risorse necessarie ai nostri insediamenti


Ing. Serena Barbuti
Studio Technè
Strutture, impianti e bioarchitettura

Buonasera a tutti. passo ad illustrare la parte più ingegneristica del progetto della Tenuta Dello Scompiglio, cercando di presentare i metodi e i criteri di progettazione che sono stati alla base di tutto l'intervento, sfruttando qualche esempio tratto dai fabbricati più esemplificativi, e andando ad affrontare in modo globale il piano energetico applicato sull'intera tenuta. 
I criteri della progettazione sono stati impostati con l'obiettivo di ottenere come risultato una rivitalizzazione degli ambienti, quindi una rinascita con destinazioni di uso nuove, creando comfort abitativo, ma con il minimo impatto sull'ambiente immediatamente circostante ai fabbricati, e anche quello al di fuori della tenuta stessa. Per fare questo è stato importantissimo un continuo lavoro multidisciplinare, proprio per questa commistione continua tra costruito e ambiente naturale. Altrettanto fondamentale è anche tenere sempre presente due livelli di analisi del lavoro: quello dell' immagine globale del "sistema Tenuta", che funziona nel suo complesso, e quello invece più specifico dei singoli fabbricati, con le loro differenziazioni e specificità


Federica Biagini
Curatrice tematiche ambientali Dello Scompiglio

Buonasera, sono Federica Biagini, curatrice delle tematiche ambientali alla Tenuta Dello Scompiglio. Il mio intervento vi illustra come si svolge la quotidianità di quello che viene progettato e realizzato con le opere di bioarchitettura. La cura dell'ambiente alla Tenuta Dello Scompiglio viene intesa nel senso più complesso del termine, e quindi cura del territorio, della flora, della fauna e anche degli uomini che lo vivono e che lo popolano.

TENUTA DELLO SCOMPIGLIO 
Cucina +39 0583 971473      Associazione +39 0583 971475      SPE +39 0583 971125
via di Vorno 67   55012 Vorno, Capannori (LU)

©2019 - Privacy e Cookie Policy