logovert

Opere Permanenti

Cerca nel sito

L'Attesa

DI CECILIA BERTONI CON CARL G. BEUKMAN
2010


Nasce come parte della prima tappa della performance di Cecilia Bertoni Riflessi in Bianco e Nero
(Trilogia dell'Assenza).

 --
“Glattes Eis ein Paradeis fuer dem der gut zu tanzen weiss”

“Ghiaccio liscio un paradiso per colui che ben danzare sa”

--                                                                                   
“Hier sitz’ ich wartend- wartend? doch auf Nichts,

Jenseits von Gut und Boese, und de Lichts
nicht mehr geluestend als Dunkelheit,
Dem Mittags Freund und Freund der Ewigkeit.”

“Qui siedo in attesa – in attesa? ma di nulla,
al dilà del bene e del male, e non più bramoso
della luce che dell’oscurità,
del meriggio amico e amico dell’eternità.”                                   
Friedrich Nietzsche


Cecilia Bertoni

Cecilia Bertoni SPETTACOLO-1x.jpgCecilia Bertoni SPETTACOLO-5.jpgCecilia Bertoni 01.jpgCecilia Bertoni 02.jpgCecilia Bertoni 03.jpgCecilia Bertoni 04.jpgCecilia Bertoni 05.jpgCecilia Bertoni 06.jpgCecilia Bertoni 07.jpgCecilia Bertoni 08.jpgCecilia Bertoni 09.jpgCecilia Bertoni 10.jpgCecilia Bertoni 11.jpgCecilia Bertoni 12.jpg

Cecilia Bertoni (1961) è nata e cresciuta in Italia. Vissuta altrove. La poesia, la musicalità, l’architettura del corpo e dello spazio in movimento – e non, e le loro dinamiche – sono i soggetti della sua ricerca. Gli spazi sospesi fra la vita e la morte, fra il sogno e la veglia sono gli scenari nei quali questi soggetti raccontano e si raccontano, come fossero frammenti della memoria e degli aneliti: l’assenza di ciò che non c’è più e di ciò che ancora non c’è. Gli strumenti del racconto variano fra danza, recitazione, fotografia, ricamo, disegno, installazione e video. Si sviluppano in spazi neutri, oppure danno vita a un dialogo con gli spazi esterni nella natura e/o site specific. Ideatrice del Progetto Dello Scompiglio nella sua globalità, che espande il concetto di cultura all'ambiente, al paesaggio, all'agricoltura e alla Cucina, è co-fondatrice e direttrice artistica dell'Associazione Culturale Dello Scompiglio che ha sede a Vorno (Lucca). In seguito a una formazione eclettica, alla quale hanno contribuito Philippe Gaulier, Monica Pagneaux e diversi collaboratori di Theatre de Complicite (Londra), ha lavorato all'estero come regista, performer, coreografa, scenografa e drammaturga in numerosi progetti con l'obiettivo principale di armonizzare, miscelare e mettere in contrasto differenti forme d'arte nelle sue composizioni. Prima di rientrare in Italia, è stata co-fondatrice e direttrice artistica della Compagnia Circle-X Arts, Londra, per la quale ha curato le coreografie e la regia di alcuni spettacoli di cui è stata anche interprete. Fra i suoi lavori, come coreografa, regista e scenografa, Vanishing Act, che ha partecipato al Festival Resolution al Teatro The Place di Londra. È insegnante Feldenkrais®.

Carl G. Beukman (1960) è nato a Sintmaartensdijk, in Olanda. Attualmente vive a L’Aia. Dopo molti anni come contrabbassista, il suo interesse si sposta verso la composizione e il disegno del suono, principalmente per il teatro. È sempre alla ricerca della perfetta combinazione fra suono, immagine e testo nell’ambito teatrale, performatico e nel video. Le influenze musicali provengono dalla musica classica contemporanea e dal rock. I punti di partenza sono spesso suoni organici, per esempio quelli registrati dalla natura (gli animali, il vento, lo spezzarsi di un ortaggio, eccetera). Questi suoni vengono poi manipolati dall’artista e combinati con strumenti acustici e sintetici. Cerca così di creare un mondo non esistente. In questa maniera, e in combinazione con altre forme d’arte, trova la sua fuga dalla realtà.


 

box thumbnails

Il Cimitero
della Memoria

MOSTRA COLLETTIVA
A CURA DI ANGEL MOYA GARCIA
E CECILIA BERTONI
(2010)

box thumbnails
pubblicazione
Presso la Libreria dello SPE è disponibile la pubblicazione Il Cimitero della Memoria che raccoglie testi e immagini della mostra nata come terza tappa della performance Riflessi in Bianco e Nero di Cecilia Bertoni.

box thumbnails
pubblicazione

È disponibile presso la Libreria SPE la pubblicazione Riflessi in Bianco e Nero - appunti di Cecilia Bertoni che contiene immagini e appunti delle quattro tappe della performance tra cui L’Attesa.

box thumbnails

COMPAGNIA DELLO SCOMPIGLIO
Riflessi in Bianco e Nero

La fase di Riflessi in Bianco e Nero, in bilico fra l'installazione e l'azione, si concentra sul perdere, la perdita, i perdenti, il tempo e la memoria. L'itinerario in 4 tappe in luoghi molto diversi, si staglia su un percorso in discesa.

Cucina Dello Scompiglio

box thumbnails

La Cucina, subito fuori le mura della Tenuta, è sempre aperta prima e dopo gli spettacoli allo SPE per pranzare, fare merenda, prendere l’aperitivo o cenare nei suoi spazi interni ed esterni.


Sono previste riduzioni del 10% 
sul menu alla carta per chi presenta 
il biglietto degli spettacoli.


informazioni e prenotazioni
+39 0583 971473 / +39 338 6118730
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Picnic allo Scompiglio

prenotando il cestino alla Cucina Dello Scompiglio, sarà possibile fare un picnic negli spazi esterni della Tenuta, scoprendo luoghi e panoramiche inusuali.

TENUTA DELLO SCOMPIGLIO 
Cucina +39 0583 971473      Associazione +39 0583 971475      SPE +39 0583 971125
via di Vorno 67/B 55012 Vorno, Capannori (LU)

©2018 - Privacy e Cookie Policy