logovert

Cerca nel sito

SPE - ORE 19.30

23 NOVEMBRE 2019

Auser Musici/Petra Magoni
Morire d'amore

LA MORTE COME CATARSI
NELLA DRAMMATURGIA FEMMINILE

progetto vincitore del bando della morte e del morire

-
un progetto inedito di Carlo Ipata con Petra Magoni e Auser Musici

programma

Henry Purcell (1659-1695)  Lamento di Didone

Claudio Monteverdi (1567-1643)  Lamento d'Arianna

Leonardo Vinci (1690-1730)  da Didone abbandonata:
aria - Son regina Sono amante; aria - Se vuoi ch'io mora; recitativo ed aria - Dunque morir dovrò

Louis-Nicolas Clérambault (1678 - 1749), cantata teatrale Medea
-
voce Petra Magoni

-
Auser Musici
flauto e direzione  Carlo Ipata
violini  Dagmar Valentova,Alessia Pazzaglia
viola  Daniele Del Lungo
violoncello  Valeria Brunelli
contrabbasso  Francesco Tomei
tiorba  Giovanni Bellini
clavicembalo  Alessandra Artifoni

Auser Musici è in residenza presso il Teatro di Pisa e beneficia del sostegno della Regione Toscana


2019 DMDM 30


Due realtà apparentemente lontane si incontrano in questo progetto: l'incommensurabile versatilità vocale di Petra Magoni e la passione per l'estetica e la drammaturgia barocca di Carlo Ipata e dei suoi Auser Musici. Filo conduttore è il ruolo della morte con cui si confrontano le grandi figure femminili del teatro classico quali Arianna, Didone e Medea.

Da Monteverdi a Purcell, passando per Vinci e Clérambault, i grandi compositori del passato hanno messo in musica i tormenti e le passioni di eroine che affrontano con estremo coraggio le figure maschili di Teseo, Enea, e Giasone, trovando nella morte e nel suicidio l'unica modalità per sfuggire alla loro solo apparente condizione di debolezza.

Per queste eroine la morte costituisce sempre un destino ineluttabile, sia essa accolta con gioia o con dolore ed è sempre collegata all'amore, anche se ogni volta in modo diverso: per Didone il suicidio è l'unico modo per mettere fine la dicotomia tra l'essere regina e il dover/poter amare qualcuno (amore impossibile); per Arianna la morte costituisce la sola via d'uscita per far fronte all'amore perduto; per Medea, nella cantata di Clérambault, l'omicidio è il modo per affrontare l'amore tradito.

 

TENUTA DELLO SCOMPIGLIO 
Cucina +39 0583 971473      Associazione +39 0583 971475      SPE +39 0583 971125
via di Vorno 67   55012 Vorno, Capannori (LU)

©2019 - Privacy e Cookie Policy