logovert

Cerca nel sito

SPE - SPAZIO PERFORMATICO ED ESPOSITIVO    INAUGURAZIONE   ORE 11.00-19.30

27 APRILE 2019

Levi van Veluw
Sanctum

FINO AL 22 SETTEMBRE

Levi van Veluw   Chapel   2019   Cortesia dell’artista


Levi van Veluw (Hoevelaken, Olanda, 1985), cresciuto in una città fortemente riformista, è affascinato dalla Chiesa e dai suoi rituali. La complessità, la convinzione e la sicurezza con cui la fede veniva proclamata nella sua congregazione, ma anche il gergo scarno con cui veniva espressa, lo hanno reso particolarmente sensibile al vocabolario visivo della seduzione religiosa. Nel suo lavoro, l’artista sembra combattere radicalmente il linguaggio formale della sua giovinezza e, nonostante questo, la suggestione dell’Apocalisse e la tendenza a mettere in dubbio ogni principio restano temi centrali, proprio come lo erano stati durante la sua educazione protestante.

Per l’Associazione Culturale Dello Scompiglio, Levi van Veluw propone un’installazione ambientale, immersiva e fortemente evocativa, intitolata Sanctum, che si incentra sul tema del totale abbandono in un ambiente semireligioso. Sanctum invita il visitatore ad entrare all’interno dello spazio espositivo attraverso un ingresso molto stretto per scoprire uno luogo nascosto, irradiato da un misterioso bagliore blu scuro. Un’apertura, al centro della sala, conduce a quanto sembra essere un ambiente rituale, un sancta sanctorum. Lo spazio sembra familiare, ma allo stesso tempo del tutto inafferrabile. Si tratta di uno spazio oppressivo in cui la religione, ancora una volta, sembra avere un ruolo importante oppure ci troviamo nella rappresentazione di un mondo fantascientifico? Levi van Veluw ci presenta un universo alternativo, attraverso un ambiente in cui tutto deve essere ridefinito, il visitatore perde il proprio senso di equilibrio e si aggrappa alla realtà. I sensi e il cervello sono sovrastimolati, mentre le emozioni e i sentimenti sono portati fino al limite. Il visitatore diventa consapevole di ciò che lo circonda e al tempo stesso è invitato a diventarne parte e a perdersi. Levi van Veluw si sofferma in particolare sull’aspetto psicologico di questo processo. Le forme riconoscibili e l'ambiente dirompente privano il visitatore del suo orientamento sensoriale e lo isolano dalle associazioni esistenti: tutto ciò che rimane sono gli strati più profondi della sua percezione sensoriale.

 

TENUTA DELLO SCOMPIGLIO 
Cucina +39 0583 971473      Associazione +39 0583 971475      SPE +39 0583 971125
via di Vorno 67   55012 Vorno, Capannori (LU)

©2019 - Privacy e Cookie Policy