logovert

Cerca nel sito

TENUTA DELLO SCOMPIGLIO    DALLE ORE 10.00

29-30 MAGGIO 2009 

Maggio Dello Scompiglio

TREE CLIMBING, SPETTACOLO PER BAMBINI, PERFORMANCE, MOSTRA DI ARTE CONTEMPORANEA


ORE 10.00-13.00 E ORE 15.00-17.00   PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

Tree climbing per bambini e adulti

L'attività prevede per bambini da 5 anni in poi e per adulti l'opportunità di salire sugli alberi della Tenuta e potersi avvicinare ad alcuni di questi magnifici esemplari. Sarà allestita una struttura temporanea che prevede 2 percorsi: uno breve e uno più lungo e "coraggioso" con discesa teleferica, della durata di 20' circa.
L'attività sarà diretta da Cristian Balducci e coordinata da Paolo Carrara. Saranno forniti sul posto imbrago e casco.
Si raccomandano calzature con suole di gomma.

--
GIARDINO SEGRETO   SABATO ORE 16.00 - DOMENICA ORE 12.00 E ORE 16.00

La strega del tempo

DI URSULA BURKHARD

figura, messa in scena e regìa  Carmen Acconcia
musica  Giuseppe Acconcia
animatrice  Carmen Acconcia
durata: 35'

In un passato remoto, quando gli uomini vivevano ancora nel rispetto della natura ricevevano aiuto dai suoi esseri. Questo avviene ancora oggi in questa storia dove una bambina durante un'escursione con il suo cane in alta montagna non solo incontra degli esseri della natura ma riceve aiuto e doni. La storia è stata scritta dalla scrittrice svizzera Ursula Burkhard.
L'autrice, non vedente, ha approfondito a lungo il tema "la natura ed i suoi elementi". Questa storia è inserita nel ciclo Gute Träume für die Erde Birkhäuser Verlag, Basel.

--
DALLE ORE 17.00

ATTIVITÀ CON I PUPAZZI - LABORATORIO
Costruiamo i personaggi per una storia

Attività manuale per adulti e bambini con la guida di Carmen Acconcia. I materiali naturali sono forniti dall'artista. Con merenda alla Cucina Dello Scompiglio.

--
A SEGUIRE

Percorso ambientale per bambini

Due guide ambientali abilitate introdurranno i bambini in maniera giocosa alla conoscenza della flora del Parco e della Tenuta per poi fare merenda alla Cucina Dello Scompiglio.


Performance

--
TRA LE COLONNE   ORE 10.00-11.00 E ORE 17.00-19.00

Relazioni a Catena

INSTALLAZIONE ANIMATA DI CATERINA PECCHIOLI

con  Marie Goeminne e Costanza Givone

L'installazione-performance è il risultato di un periodo di ricerca svolto dal gruppo ad aprile nella Tenuta Dello Scompiglio. Il ritmo del colonnato della Vigna Bassa ha ispirato un lavoro dinamico, come una scultura animata, in cui 44 sedie cambiano costantemente e ciclicamente aspetto. I diversi assetti del gruppo di sedie sono condizionati dal tipo di relazione messa in atto dalle performer. Ogni volta che il rapporto si trasforma innesca un meccanismo a catena che si propaga in tutta la "comunità" delle sedie e che ne determina l'aspetto finale.

--
 UCCELLIERA  ORE 11.30 E ORE 18.00

Compagnia Dello Scompiglio
Riflessi in Bianco e Nero

ITINERARIO PERFORMATICO IN QUATTRO TAPPE
alla collina dell'Uccelliera: L'Attesa
al frassino: La Perdita
alla vigna abbandonata: Il Cimitero della Memoria (mostra collettiva)
allo stagno: Il Funerale del Tempo


idea, regia e scene: Cecilia Bertoni
con: Marialucia Carones, Serena Gatti, Marco Di Campli San Vito, Piero Leccese, Tazio Torrini, e Alessio, Andrea, Deniel, Derox, Fausto, Federico, Francesco e Paolo
musiche e suoni: Carl G. Beukman
Mostra collettiva: Enrico Vezzi, Clara Conci, Gian Maria Tosatti, Chiara Scarfò, Pablo Rubio, Davide Orlandi Dormino, Claudia Zicari e Silvia Giambrone
a cura di Angel Moya Garcia con Cecilia Bertoni
assistente alla regia: Luigi Petrolini
allestimento mostra: Cipriano menchini
tecnica: Paolo Morelli, Luca Telleschi
costruzione scene: Vincenzo Suriano
tree climber: Paolo Carrara

scarica la locandina .pdf


Insieme a Tesorino, perché hai perso?, Riflessi in Bianco e Nero è parte di una trilogia in fase di creazione che affronta e si impiglia nel tema del perdere e del vincere, e della loro relazione con il tempo in tutte le sue dinamiche reali e non. La fase di Riflessi in Bianco e Nero si concentra sul perdere, la perdita, i perdenti, il tempo e la memoria.
L'itinerario in 4 tappe in luoghi molto diversi, si staglia su un percorso in discesa.

L'Attesa

La prima tappa, L'Attesa, all'ombra dei lecci dell'Uccelliera orchestra in un'immagine i temi della performance.

La Perdita

La seconda tappa, La Perdita, si svolge su una piramide di terrazzamenti presso un enorme frassino: 3 uomini presenti ma distanti e 3 uomini assenti. Ai piedi dei terrazzamenti 2 buche, 2 donne che confidano al ventre della terra i loro segreti. Possiamo perdere solo quello che abbiamo. Finire di possedere la vita, il respiro, il tempo, la memoria la materia, le persone, i sensi.....

Il Cimitero della Memoria

La terza tappa, Il Cimitero della Memoria, si sviluppa sul territorio di una vecchia vigna, i cui resti sono pilastri di cemento. Ricordi effimeri, simulacri, vuoti calpestabili, librerie di frammenti dimenticati, spazi privati, immagini incustodite, passaggi socchiusi, suoni che si dileguano nel tempo o luoghi mentali in bilico tra il passato e il presente dei performer e degli 8 artisti invitati a riflettere per elaborare una lettura soggettiva della memoria.

Il Funerale del Tempo

La quarta tappa, Il Funerale del Tempo, si svolge allo stagno e si focalizza sulle dinamiche del tempo. Quello esteriore ci incatena a un percorso scandito con precisione dalla nascita alla morte. Quello interiore, fra memorie che ci riconducono nel passato e desideri che ci proiettano nel futuro, ci disorienta nel presente. Come il respiro, il tempo è sempre, comunque ed ovunque presente. Tutto il percorso è segnato dalla musica e dai suoni in forma di installazioni sonore.


"Ricominciamo di nuovo."
"Non credo che possiamo ricominciare di nuovo. Abbiamo cominciato...molto tempo fà. Cominciato. Non possiamo ricominciare di nuovo. Possiamo finire di nuovo."
"Ma non abbiamo mai finito."
"Oh, sì. Molte molte molte volte. E possiamo finire di nuovo e di nuovo. E di nuovo."
"Non stai facendo un uso improprio della parole fine? Fine significa fine. Non si può finire "di nuovo". Si può finire una sola volta."
"No, si può finire una volta e poi finire di nuovo."

Harold Pinter, Ashes to ashes, traduzione di Alessandra Serra.


Arti Visive

Nella Cappella e all'interno della Tenuta opere di Iannis Kounellis, Maurizio Nannucci, Alfredo Pirri


ingresso: € 5,00 - il biglietto è valido per l'intera giornata e dà la possibilità di partecipare a una o a tutte le iniziative della giornata, anche separatamente. - Percorso ambientale per bambini con merenda alla Cucina Dello Scompiglio: € 2,00. - Per partecipare all'attività di tree climbing e al percorso ambientale per bambini è necessario prenotarsi. - La performace itinerante Riflessi in bianco e nero per ragioni di capienza è riservata a gruppi di 25 persone ed è necessaria la prenotazione. Per i prenotati, punto di ritrovo al Ninfeo 30 minuti prima dell'inizio. In alternativa, salita libera all'Uccelliera con mappa fornita all'entrata. - L'installazione animata Relazioni a Catena è attiva in questi orari: 10-11 e 17-19. Il pubblico può assistere al ciclo completo o accedere in qualsiasi momento. - Il parcheggio della Cucina ha posti limitati.



Tenuta Dello Scompiglio   via di Vorno 67/B 55012 Vorno, Capannori (LU) ©2013 - Privacy Policy
Cucina +39 0583 971473   Associazione +39 0583 971475   SPE +39 0583 971125