logovert

Produzioni Compagnia Dello Scompiglio

Compagnia Dello Scompiglio

Tesorino perché hai perso?

Una composizione di Cecilia Bertoni, Carl G. Beukman, Serge Cartellier, Claire Guerrier, Saskia Mees

regia: Claire Guerrier
performer: Cecilia Bertoni, Serge Cartellier
suono e musica: Carl G. Beukman
disegno luci: Pierre Montessuit
scene e costumi: Cecilia Bertoni, Claire Guerrier
video: Claire Guerrier
audio e luci: Luca Telleschi, Paolo Morelli
ufficio stampa: Giovanna Mazzarella
una produzione: Associazione Culturale Dello Scompiglio
a cura di: Michela Giovannelli

sessioni di prove: Tenuta Dello Scompiglio, L’Aia, Roma


17 dicembre 2006, Roma Teatro Valle: presentato in forma di studio in occasione della finale dell’edizione 2006 del Premio Tuttoteatro.com Dante Cappelletti

12-13 settembre 2009, Vorno Tenuta Dello Scompiglio: viene presentato un atto tratto dalla performance dal titolo "Riflessi in Bianco e Nero"

31 ottobre 2009, Sesto Fiorentino (FI) Teatro della Limonaia: viene presentata la prima della performance in occasione della rassegna "Dinamiche Scomposte 2009"

23-27 marzo 2011, viene rappresentato al Teatro Furio Camillo di Roma

13-14-15-16 novembre 2012, SPE - Spazio Performatico ed Espositivo, Vorno (LU)


In quanto persone di teatro, siamo affascinati dal confronto ineluttabile con la vittoria e la sconfitta, che è stato il nostro punto di partenza per Tesorino, perché hai perso?

La performance si compone intorno all'assurdità ironica del vincere e del perdere, al come l'uno o l'altro condizionino esageratamente la stima che abbiamo di noi stessi e l'idea del successo nella nostra cultura.

La realizzazione di questo spettacolo si articola in una serie di incontri e sessioni di prove che si sono svolti fra gli ideatori in momenti diversi e caratterizzati da una differenza di condizioni esterne piuttosto radicale e da condizioni climatiche mutevoli. Una prima parte del lavoro si è svolta negli spazi aperti, nella natura selvatica e nei casolari diroccati della Tenuta Dello Scompiglio dando vita a una performance itinerante, utilizzando ed elaborando materiali e suoni quotidiani, anche in contrasto con l'ambiente esterno. Questo bagaglio di contenuti viene ora ricondotto in ambito teatrale, dopo la partecipazione al Premio Dante Cappelletti nella finale dell'edizione 2006, e qui si confronta con la possibilità di altri personaggi e altri interpreti e con le tecnologie, come il video e la musica elettronica.

Tesorino, perché hai perso?

Tesorino, perché hai perso? apparizione2.jpgTesorino, perché hai perso? funerale.jpgTesorino, perché hai perso? luna.jpgTesorino, perché hai perso? occhio.jpgTesorino, perché hai perso? quad_tes_3_.jpgTesorino, perché hai perso? quad_tes_3_copia.jpgTesorino, perché hai perso? tesorino2.jpgTesorino, perché hai perso? tesorino_1.jpgTesorino, perché hai perso? tesorino_3.jpgTesorino, perché hai perso? tesorino_4.jpgTesorino, perché hai perso? tesorino_5.jpgTesorino, perché hai perso? tesorino_6.jpgTesorino, perché hai perso? tesorino_7.jpgTesorino, perché hai perso? tesorino_8.jpgTesorino, perché hai perso? tesorino_9.jpgTesorino, perché hai perso? tesorino_10.jpgTesorino, perché hai perso? tesorino_11.jpgTesorino, perché hai perso? tesorino_12_.jpgTesorino, perché hai perso? tesorino_13.jpgTesorino, perché hai perso? tesorino_14.jpgTesorino, perché hai perso? tesorino_15_.jpgTesorino, perché hai perso? tes_roma_41_.jpgTesorino, perché hai perso? varie.jpgTesorino, perché hai perso? _2.jpg

Ma Tesorino non ha lasciato gli spazi in cui ha preso forma, ed ha intrapreso un viaggio parallelo, continuando a muoversi nella natura e dando vita a un nuovo percorso, Riflessi in bianco e nero. La performance si snoda su un itinerario in quattro tappe, dalla terra all'acqua, dalla sospensione aerea alla concretezza di una buca che sprofonda nel terreno, concentrandosi questa volta sulla perdita, sul tempo e sulla memoria. La terza tappa dell'itinerario sarà un'installazione realizzata da artisti le cui opere, create individualmente, disegneranno un cimitero, un memoriale tra i pilastri di cemento che una volta sorreggevano un vigneto.

appunti di regia

Descrizione di una strada senza uscita.
Sono in due, oltre i quaranta anni,
non più al culmine del successo.
Hanno 50 minuti per prepararsi al grande rientro.
Devono vincere.
Oppure no?
La tentazione è grande, il momento del trionfo delizioso.
E se perdessero, cosa succederebbe?

Due angeli cadono, direttamente in un tritacarne.
Urla e frantumazione. Un'esalazione di paura.
Giorno dopo giorno ci proveranno ancora,
fino a che la morte non li redimerà.

appunti dei partecipanti

Un'installazione "mobile", tragicomica, sul palcoscenico
dove si seguono le immagini di due pattinatori sul ghiaccio,
ma dove il ghiaccio non c'è più.

Un corpo, solo sul ghiaccio, solo nella pioggia.
Solo con il suo incubo di sconfitta.
Cade nell'acqua mentre sogna di danzare sulla sua superficie.

Qualcuno sta danzando sul ghiaccio: tracciando con solchi taglienti
- come fosse il corso della sua vita - con macchie e graffi, cicatrici e ferite,
quella superficie vasta e liscia.
E le medaglie, le coppe e i premi che tremolano in lontananza.
Sarà invece sconfitta? A chi importa? Chi osa?

Noi 2
Atti quotidiani in un assurdo condominio
Isolamento e simbiosi - separati e uniti
da Radio Gogo che tutti ascoltiamo
Negli atti abitudinari del risveglio
ricordi - e immagini dei ricordi -
si mescolano.
Un impasto dei tempi.
Il successo - essere amati
L'insuccesso - essere rigettati
diventano la nostra stessa voce interiore che ci commenta
- senza tregua -
come per tenerci a bada dalla spontanea azione del momento.

 


esigenze tecniche

Disponibilità di uno spazio teatrale per 4/5 giorni per la realizzazione delle luci dello spettacolo in caso di debutto
Misure minime dello spazio scenico:
larghezza, m 8
profondità, m 8
altezza alla graticcia, m 5

contatti

Michela Giovannelli
tel. 338 7910955
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

segreteria Salvina Rosso
tel. 0583 971475 - 338 7884145
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

TENUTA DELLO SCOMPIGLIO 
Cucina +39 0583 971473      Associazione +39 0583 971475      SPE +39 0583 971125
via di Vorno 67   55012 Vorno, Capannori (LU)

©2019 - Privacy e Cookie Policy