logovert

Cerca nel sito

SPE   DALLE ORE 18.00

27 OTTOBRE 2018

Instabili Vaganti

Il Canto dell’Assenza

PROGETTO INTERNAZIONALE RAGS OF MEMORY

 

progetto vincitore del bando della morte e del morire

residenza di creazione - esito

 

ideazione e regia  Anna Dora Dorno
performer  Anna Dora Dorno, Nicola Pianzola
cura del suono e progetto musicale  Instabili Vaganti
in collaborazione con  Riccardo Nanni e Alberto Novello JesterN

2018 DMDM 14

photo: Francesca Pianzola


L’assenza di chi non c’è più genera nuova presenza attraverso il ricordo. L’oscurità simbolica segna lo stato della vedovanza e si trasfigura nell’oscurità della terra la quale, nella Prima Materia alchemica, trova la sua premessa necessaria per la trasformazione in nuova forma di vita.

Il Canto dell’Assenza rappresenta la terza e ultima performance della trilogia della memoria, ciclo performativo del progetto Rags of Memory, che indaga le tappe essenziali dell’esistenza umana da un punto di vista artistico, storico e antropologico. La performance s’ispira ai riti e alle celebrazioni funebri pagane e cristiane, calando lo spettatore in una dimensione spazio-temporale “in sospensione” accentuata dallo scenario installativo in cui il video mapping si sovrappone ad elementi naturali e artigianali. Il lavoro iconico scaturito dall’utilizzo d’immagini sacre proiettate, apre l’orizzonte alla nascita di mondi virtuali, non reali, e quindi distorti, sfocati, simili ai ricordi, misteriosi e assenti, eppur presenti perché creati dall’immaginazione umana. Questa presente assenza, assimilabile allo stato di vedovanza, è stata percepita da noi come un antico canto, un ritmo che parte dal battito cardiaco dei performer e si trasforma in musica, ambiente sonoro che è espressione dell’Io biologico, affermazione della vita nel momento stesso in cui se ne celebra la fine.

 

Tenuta Dello Scompiglio   via di Vorno 67/B 55012 Vorno, Capannori (LU) ©2018 - Privacy e Cookie Policy
Cucina +39 0583 971473   Associazione +39 0583 971475   SPE +39 0583 971125